Valutazione recensore:

Campeggio molto bello, all'interno del Parco di Cavriglia, in provincia d'Arezzo. Il camping ha un parco piscine bellissimo (piscina per adulti, laguna per bambini, scivoli e idromassaggio), animazione per bambini con tanto di mascotte stile Disneyland (il cagnolino-pupazzo 'Spotty', che durante la baby dance intrattiene i piccoli e fa foto insieme a loro), ristorante di ottima qualità, bar e mini-market, parco giochi, mini zoo con pony e lama. Per i bambini oltre all'animazione, è possibile fare dei giri sul pony all'interno del camping, in alcune ore prestabilite e previa prenotazione (gratuita). Il posto è frequentatissimo da olandesi e tedeschi e quando ci sono stato io, ormai due anni fa, gli italiani si contavano sulla punta delle dita.

I bagni sono puliti, anche se come strutture si potrebbero sicuramente migliorare. Il campeggio, oltre alle classiche piazzole per tende, camper e roulotte, offre cottage, case mobili e tende attrezzate che però non disturbano affatto il paesaggio e ben si integrano con la natura circostante. Occhio al terreno delle piazzole: è molto duro e sassoso, quindi ci vogliono nervi saldi e picchetti robusti per ancorare al meglio la tenda.

Siamo in collina, 600m slm, quindi il posto è fresco e come clima, specie la sera, si avvicina molto alla montagna (diciamo che serve la felpa al calar del sole). Il campeggio è in posizione strategica, sulle colline del Chianti, e permette di raggiungere facilmente Arezzo, Siena, Firenze, Figline Val d'Arno (dove ci sono la coop, Decathlon e un grande centro commerciale), Greve in Chianti. Allungandosi di qualche km in più si può andare a Pistoia, dove c'è il Parco di Pinocchio, e a Livorno, dove c'è l'Acquario (non merita la visita a parer mio, specialmente se siete stati a Genova).

Da segnalare, la domenica pomeriggio, la presenza di contadini che vendono prodotti tipici toscani all'interno del camping, in un'apposita area stand che viene allestita alle spalle del ristorante. La fa da padrone ovviamente il Chianti, vino prodotto proprio in zona, ma si possono acquistare anche formaggi, miele, salame e prosciutto.

Personalmente il camping mi è piaciuto e mi pare un buon compromesso per chi cerca relax e divertimento per i bambini. Ci tornerò anche quest'anno, dopo Ferragosto, per una tappa intermedia dopo la montagna prima di rientrare definitivamente a Roma.

Camping Revolution è un'idea di Roberto Andalò e Carlo Baratto Tutti i diritti riservati.